4

Dopo i due giorni di Champions League torna l’Europa League con i sedicesimi di finale: si parte alle 18 con Anzhi-Genk, altre 7 gare si giocano alle 19, le restanti 8 alle 21.05.
I russi dell'Anzhi, ultimi nel proprio campionato con appena 8 punti, pareggiano 0-0 contro un Genk che raramente si è reso pericoloso dalle parti di Kerzhakov. Il Benifca sbanca Salonicco: 1-0 al PAOK grazie al gol di Lima al 59'. I portoghesi allenati da Jorge Mendes proseguono nel loro magico momento di forma che li vede primi anche in campionato. I greci non perdevano in casa dallo scorso agosto (preliminare di Champions contro lo Schalke 04).
Il Valencia supera la Dinamo Kiev sul neutro di Nicosia: è l'ex Napoli Edu Vargas a sbloccare la gara prima che Feghouli metta quasi la parola fine sul discorso qualificazione a favore degli spagnoli. Gara che si è disputata a Cipro a causa degli scontri tra cittadini e parlamento avvenuti a Kiev che ha costretto le forze dell’ordine a sedare i tafferugli scoppiati in città.
In Ucraina invece si è giocata Dnipro-Tottenham con la vittoria a sorpresa degli uomini di Juande Ramos. Decisiva la rete di Konopljanka che regala un successo preziosissimo ai padroni di casa. Il Lione pareggia in trasferta ad Odessa contro gli ucraini del Chornomorets: deludente 0-0 che conferma il momento no vissuto dai francesi, quinti in Ligue 1 (sono a 18 punti dalla vetta occupata dal PSG). I cechi dello Slovan Liberec capitolano in casa contro l'AZ Alkmaar: gara che si sblocca solo nel finale grazie al gol di Viergever per lo 0-1 definitivo.

Tra le gare delle 21.05 l'Ajax crolla in casa contro gli austriaci del Red Bull Salisburgo che vincono per 3-0 con la doppietta di Soriano (il secondo è un capolavoro da centrocampo) e il gol di Mane. Il Porto parte benissimo in casa contro l'Eintracht Francoforte: splendido gol di Quaresma che poi costruisce anche per il 2-0 firmato Varela. Nella ripresa i tedeschi sono un'altra squadra: prima accorciano con Joselu, poi trovano il rocambolesco pari grazie all'autorete di Alex.
Medesimo risultato (2-2) tra Maribor e Siviglia: Tavares e Vrsic per gli sloveni, Gameiro e Fazio i marcatori per gli uomini di Emery.
L'altra spagnola, il Betis, non va oltre l'1-1 in casa contro il Rubin Kazan. E' l'ex Milan Didac Vilà a sbloccare il match dopo 3' prima che Eremenko dal dischetto ristabilisca la parità definitiva. 1-1 anche tra Viktoria Plzen e Shakhtar Donetsk (Tecl per i cechi e Adriano per gli ucraini nell'arco di 3'). Nessun gol tra Maccabi Tel Aviv e Basilea.