9
Con la giornata di oggi, tre dei sei gironi degli Europei si sono conclusi, non senza sorprese. L’Italia, che ha impressionato più di tutti, ha scoperto la sua avversaria agli ottavi di finale e la probabile ai quarti: rispettivamente Austria e Belgio. I verdetti della giornata di oggi sono tanti, ma tante sono anche le nazioni che sono ancora col fiato sospeso. Facciamo allora il punto sulla situazione qualificate dei Gruppi A, B e C.

LE QUALIFICATE – Italia, Belgio e Olanda non hanno deluso e hanno dominato i propri gironi lasciando alle avversarie solo le briciole. Sono 9 i punti conquistati da Azzurri, Oranjes e Diavoli Rossi, che agli ottavi saranno accompagnati da Galles, Austria (passate con 4 punti) e Danimarca (a 3 punti ma con miglior differenza reti rispetto a Finlandia e Russia). È del girone A, quello italiano, anche la prima delle quattro migliori terze: la Svizzera, con 4 punti, uno in più rispetto a Finlandia e Ucraina.

IN BILICO – Le altre due terze classificate invece dovranno aspettare ancora per conoscere il loro futuro. Ucraina e Finlandia hanno 3 punti a testa e una differenza reti rispettivamente di -1 e -2: guarderanno con attenzione e apprensione le partite dei tre gironi rimanenti, sperando che due squadre facciano peggio di loro.
LE ELIMINATE – La grande delusione del torneo è la Turchia di Calhanoglu, indicata da molti pronostici come una delle possibili sorprese, ma che invece ha concluso con 0 punti, un solo gol fatto e 8 subiti nel girone dell’Italia. Gli stessi punti li ha fatti la Macedonia del Nord di Goran Pandev che oggi ha giocato la sua ultima partita in nazionale. La terza eliminata è la Russia, che ha gli stessi punti di Danimarca e Finalndia, 3, ma peggior differenza reti, a causa del tracollo nel finale del match proprio contro i danesi.

4 PUNTI, UNA CERTEZZA - Negli altri gironi è ancora tutto apertissimo per la classifica finale, ma le squadre che hanno già 4 punti, avendo già fatto meglio di Ucraina e Finlandia, sono già certe del passaggio del turno, anche nel caso in cui dovessero arrivare terze. Si tratta di Inghilterra, Repubblica Ceca, Francia e Svezia. 

GLI ACCOPPIAMENTI – Inizia a prendere forma quindi il tabellone. Sabato 26 giugno l’Italia affronterà l’Austria, il Galles la Danimarca. Olanda e Belgio dovranno aspettare invece due delle migliori terze. Il resto, è ancora tutto da decidere.