Commenta per primo

Due giorni dopo gli errori di Larronda (gol fantasma di Lampard in Inghilterra-Germania) e di Rosetti (gol in fuorigioco di Tevez in Argentina-Messico), il presidente della Fifa Joseph Blatter si scusa con inglesi e messicani per "gli evidenti errori" e, per la prima volta, apre all'uso della tecnologia in campo: "E' ovvio che dopo l'esperienza fatta finora in questo Mondiale sarebbe un non senso non riaprire il dossier sulla tecnologia per la linea di porta".

"Meglio tardi che mai - spiega ai microfoni di Calciomercato.com l'ex arbitro Massimo Chiesa -. Si parla adesso di misure che avrebbero dovuto essere adottate già da tempo. Ci arriviamo ora, all'alba del 2010...".

Per quanto riguarda i due errori che hanno condizionato gli ottavi di finale di Sudafrica 2010, Chiesa, tecnologia o meno, non assolve comunque l'operato di Rosetti: "Per il gol fantasma ben venga la tecnologia, ma sul fuorigioco di Tevez, così evidente, l'errore di Rosetti, e del suo collaboratore Ayroldi, è stato imperdonabile".

CLICCA QUI PER ACCEDERE ALLA SEZIONE 'SPECIALE MONDIALI'