Commenta per primo
Intervistato dall'emittente iberica Movistar, Borja Valero ha spiegato la sua scelta di continuare la sua carriera calcistica con i dilettanti del Centro Storico Lebowski, club militante nel campionato di Promozione toscana:
 "quando ho deciso di fare un colloquio coi ragazzi del Lebowski ci siamo visti in un bar. Mi hanno spiegato tutte le cose belle che stanno facendo, ma da parte mia c'era già la convinzione di poter dire di sì. Adesso vivo il calcio in maniera tranquilla, senza nervi. Mi sento bene, è la verità".

Perché la scelta è ricaduta sul Lebowski? "Non volevo ritirarmi, volevo continuare a giocare e volevo continuare a giocare nella Fiorentina. Mi avevano cercato altre squadre di serie A. Ovviamente mi sento un privilegiato, ho avuto la fortuna di essere calciatore e ora questo è un modo per tornare più vicino alla comunità."

Il calore dei tifosi? "Impressionante, ho vissuto anche categorie inferiori in Spagna e non ho visto molte squadre con così tanti tifosi alle spalle. Consiglierei a tutti di venire a vedere una partita per respirare l'atmosfera che c'è".