111
Il mercato del Milan passa da Londra in questi giorni. In attesa del verdetto Uefa in tema di Fair Play Finanziario, che può rappresentare il definitivo via libera per Leonardo e Maldini per rinforzare la squadra di Gattuso, sono continui i contatti col Chelsea per provare a definire due situazioni. In primo luogo, si insiste per convincere il club inglese ad abbassare le proprie pretese per il centrocampista classe '87 Cesc Fabregas, in scadenza di contratto a giugno 2019 ma valutato 10 milioni di euro in caso di addio immediato. Una somma che il Milan non è intenzionato a sborsare, considerando che lo spagnolo chiede un ingaggio di circa 5 milioni netti a stagione fino a giugno 2021.

SCONTO PER BAKAYOKO - Il secondo fronte conduce a Tiemoué Bakayoko, uno dei giocatori più in forma del momento e sempre più centrale nel gioco di Gattuso. Arrivato la scorsa estate in prestito oneroso, sempre del Chelsea, a giugno può essere riscattato per 35 milioni di euro, ma la volontà del club rossonero, complice il desiderio del ragazzo di restare e gli ottimi rapporti con l'intermediario Federico Pastorello, sta muovendo sin da oggi i primi passi per ottenere uno sconto.