Commenta per primo
S'è riunita, in mattinata, l'assemblea dei soci dell'Fc Catanzaro per deliberare sui vari punti all'ordine del giorno. In riferimento alle dimissioni presentate dal collegio sindacale nella sua interezza, l'assemblea ha stabilito di insistere per il ritiro delle stesse dimissioni, riservandosi, in caso contrario, di nominare i componenti dell'organo di controllo della societcà. All'unanimità, s'è poi proceduto a designare il nuovo Consiglio d'amministrazione, alla luce delle dimissioni presentate dall'amministratore unico, Antonio Aiello.

Il nuovo CdA, che si insedierà nell'arco dei prossimi quindici giorni (non appena i vari componenti accetteranno l'incarico), risulta così composto: dott. Maurizio Ferrara (presidente), avv. Aldo Aloi, dott. Giuseppe Santaguida, sig. Pasquale Bove e dott. Pasquale Gigliotti (consiglieri). Il dott. Giuseppe Soluri, per motivi personali, ha deciso di non entrare a far parte del consiglio d'amministrazione, nonostante le insistenze di tutti i soci presenti.

E' stata inoltre definita quella che sarà la politica societaria alla luce degli ultimi eventi. La squadra verrà allestita seguendo la linea verde. Una scelta obbligata per la situazione economico-finanziaria che s'è venuta a creare. Si procederà pertanto ad una gestione spartana della società, quasi commissariale, in modo da garantire la sopravvivenza del Catanzaro calcio, in attesa che le quote attualmente in mano a Tribuna Gianna vengano distribuite e rilevate tra uno o più imprenditori che vorranno entrare nell'Fc.