«Penso che Messi sia allo stesso livello di Maradona e Pelè, nella galleria dei migliori di sempre». Lo ha detto Sir Alex Ferguson, 'decano' dei tecnici e allenatore plurititolato del Manchester United, nel corso della conferenza stampa che, a Zurigo, precede il Gala della Fifa durante il quale verrà assegnato il Pallone d'Oro.

Alla conferenza stampa sono presenti anche il tecnico del Barcellona Pep Guardiola, e due dei tre 'finalisti' del premio di Fifa e France Football, ovvero Leo Messi e Xavi. «Messi avrebbe potuto giocare, ed eccellere, in qualsiasi epoca - ha detto ancora Ferguson -. Sarebbe stato un grande negli anni '50, come Di Stefano, negli anni '60, come Pelè, negli anni '70 come Cruijff e nel decennio successivo, come Maradona. È uno dei più bravi di sempre». Un consiglio anche a Guardiola, che siede vicino a lui: «se io fossi in lui - ha detto il tecnico dello United riferendosi a quello del Bar‡a -, rimarrei dove mi trovo. Il Barcellona è di gran lunga la squadra migliore».

Di Messi, grande favorito per il Pallone d'Oro (che per lui sarebbe il terzo consecutivo), ha parlato anche Guardiola: «Sì, è fra i più grandi di tutti i tempi. Non c'è bisogno che io gli dica cosa deve fare o gli fornisca motivazioni. Gente come lui e Xavi le ha già dentro di sè, per questo riesce sempre a stare ad alto livello». «Continuare ad essere fra i più grandi - ha detto ancora Guardiola - per Leo dipende da lui. Io posso solo sottolineare ciò che ha detto Sir Ferguson: lui li ha visti giocare tutti, anche Di Stefano e Pelè, quindi parla con particolare cognizione di causa».