Commenta per primo
Arne Slot, tecnico del Feyenoord, parla in conferenza stampa dopo la sconfitta con la Roma in finale di Conference League: "Non sono orgoglioso della prestazione di stasera, c'è una forte delusione. Volevamo portare questo trofeo a Rotterdam, non siamo riusciti a farlo. Non siamo orgogliosi, bensì delusi".

COSA HA DETTO AI GIOCATORI ALL'INTERVALLO - "Ho detto loro di giocare meglio e dopo la partita ho ringraziato i ragazzi per la prestazione. Sono sempre stati molto bravi, non molto nel primo tempo ma fantastici nella ripresa. Abbiamo mostrato più spirito, anche se non abbiamo vinto la partita".

LE DIFFICOLTA' DEL PRIMO TEMPO - "C'è stata tanta tensione. Nella prima fase avevamo giocato bene, a differenza della Roma. La prima palla toccata da loro è uscita dal campo, ma non siamo riusciti a creare occasioni e non va bene. A volte noi avevamo la palla ma i giocatori non hanno fatto la scelta giusta".
APPROCCIO ALLA PARTITA - "La squadra si è trovata in forte svantaggio dopo il loro gol e le cose si sono complicate. Non è bello quando si perde in finale, ma stavamo giocando contro una squadra allenata da José Mourinho. In passato eravamo riusciti a vincere in rimonta, ma contro una squadra italiana in finale difficilmente riesci ad avere occasioni. E ripeto, dall'altra parte c'era Mourinho. Magari c'era un mani in area, ma non ho visto il replay".

ATTEGGIAMENTO DOPO IL GOL SUBITO - "Quando si è in vantaggio si vuole giocare in modo diverso con tattiche per perdere tempo ma noi avevamo il tempo sufficiente per segnare ma non ce l'abbiamo fatta. Avremmo dovuto giocare meglio nel primo tempo".