Commenta per primo

Neanche il tempo di leccarsi le ferite dopo la sconfitta di sabato scorso a Cagliari che ha interrotto una striscia di nove risultati utili consecutivi, che già da ieri la Fiorentina è tornata a pensare al calcio giocato ed in particolar modo alla sfida che domani vedra' opposta la formazione gigliata all'Udinese, in terra friulana, nella sfida d'andata di semifinale di coppa Italia. Previsto un turnover limitato da parte di Vincenzo Montella che ha catalogato la battuta d'arresto del Sant'Elia come un calo normale, prima di un tour de force che vedra' i gigliati impiegati dodici volte fra campionato e coppe fino alla fine di marzo. Certo il rientro dal 1' di Borja Valero, partito a Cagliari dalla panchina perchè non al meglio, mentre permane il dubbio su Cuadrado che ha accusato da mercoledì scorso un'infiammazione agli adduttori. Se il colombiano dovesse recuperare, sarebbe uno fra Vargas e Joaquin a giocare sulla fascia sinistra, con Matri attaccante centrale. Altrimenti proprio lo spagnolo ed il peruviano sopperirebbe alla nuova assenza dell'ex Udinese e Lecce sulle corsie laterali offensive. In difesa possibile il ritorno di Pasqual a sinistra mentre c'è da capire le condizioni di Alberto Aquilani ma soprattutto Massimo Ambrosini, con quest'ultimo non partito neanche per la trasferta sarda dopo un affaticamento muscolare al ginocchio sinistro.