Calciomercato.com

Fiorentina-Bologna:| Le voci dallo spogliatoio

Fiorentina-Bologna:| Le voci dallo spogliatoio

  • Luca Cellini

La Fiorentina guidata da Sinisa Mihajlovic inizia il nuovo campionato come meglio non potrebbe, battendo nel derby dell'Appennino il Bologna grazie ai gol che avevano già affondato il Cittadella: Gilardino e Cerci. Dopo un inizio in cui, anche per il caldo, la Fiorentina domina territorialmente ma costruisce poco - tanto che Diamanti con due conclusioni mette i brividi a Boruc -, al 20' su cross da sinistra di Pasqual Alberto Gilardino di testa anticipa Portanova, e porta in vantaggio i suoi. Bisoli sceglie Pulzetti come terzino destro in marcatura su Jovetic, mentre Mihajlovic conferma gli esordi di Lazzari e Cassani, mandando in tribuna Ljajic, uno su cui 18 mesi fa la Fiorentina ha vestito oltre sei milioni di euro. In due minuti il Bologna ha tre chance per pareggiare: Diamanti manda una punizione sopra la traversa, Boruc dice no a Pulzetti, e poi un palo di Khrin. Come contro il Cittadella, Cerci chiude il conto all'alba della ripresa quando su cross di Jovetic da sinistra, anticipa Raggi e batte nuovamente Gillet. Gli ingressi di Paponi, Morleo ed Acquafresca non incidono quanto vorrebbe Bisoli, e così sono i viola, prima con Cerci, poi con Pasqual e infine con Gilardino, a fallire il tris. L'ultimo ad arrendersi nel Bologna è Diamanti, ancora palo al 75': troppo tardi e purtroppo per lui inutile.

FIORENTINA

Il centrocampista della Fiorentina, Alessio Cerci: 'Questa vittoria è un bel segnale perché ci permette subito di iniziare bene e restituire quell'entusiasmo ai tifosi viola che è uno dei nostri obiettivi stagionali. Sono felice di essere rimasto qui nonostante qualche offerta, perché ci tenevo a riscattarmi e far vedere le mie vere qualità. Merito di questa mia rinascita tecnica è anche di mister Mihajlovic, con cui ho avuto solo un momento di incomprensione quando per un periodo lo scorso inverno mi ha escluso in alcune partite consecutive. Sento che posso dare ancora molto a questa squadra e credo che abbiamo ampi margini di crescita. Il clima è buono, sono felice per l'assist di Jovetic: è un campione le cui qualità sono indiscutibili, e penso che quando starà meglio fisicamente possa con tranquillità tornare ad essere una certezza anche sotto rete per la nostra squadra'.

BOLOGNA

L'attaccante del Bologna, Alessandro Diamanti: 'Peccato non aver sfruttato quella serie di occasioni a metà primo tempo, chissà come sarebbe finita la partita. Eravamo partiti anche bene, mostrando personalità, poi alla prima giocata Gilardino ci ha subito punito. Non ero indemoniato semplicemente perché giocavo contro la Fiorentina: ci tenevo a questo esordio, peccato solo per una serie di chance fallite, anche perché per me conta principalmente il bene della squadra. Quest'anno ci teniamo a fare bene perché nel gruppo si respira un buon clima. Ringrazio i tifosi che sono venuti fin qui, il saluto a fine partita nei loro confronti era dovuto perché sappiamo la loro importanza. Jovetic? E' un grande campione, un patrimonio della serie A, che ha già messo in mostra oggi parte delle sue qualità che sono certo saprà ottimizzare quando starà meglio fisicamente'.

Altre notizie