Commenta per primo

Il centrocampista della Fiorentina Borja Valero ha incontrato i giornalisti presso il ritiro di Moena. 'Quando i viola mi chiamarono la prima volta mi parlarono di un progetto a lungo termine, e alla fine lo stanno mettendo in pratica - ha affermato lo spagnolo -. Adesso tutti vogliono venire qui, perché il nostro gioco piace. Se ci divertiamo in campo, alla fine le cose vanno bene. La società sta facendo molto bene ma dobbiamo fare ancora di più per migliorare e per fare meglio dell'anno scorso, anche perché giocando l'Europa League sarà ancora più difficile. Sono arrivati giocatori importanti come Ambrosini, che ha tanta esperienza, ha giocato in Champions League e disputato molte finali, e questo è un aiuto fondamentale, fin dagli allenamenti. Llorente? E' bravissimo, sono stato con lui nelle giovanili del Real Madrid e, purtroppo per noi, aiuterà la Juve (ride, ndr)'.

'A Firenze mi sento a casa, anche la mia famiglia si è ambientata bene qui - prosegue Borja Valero -. Dove posso migliorare? Dovrei arrivare di più in area, fare più gol e lavorare maggiormente per la squadra. In generale, tutto noi dobbiamo essere più compatti in trasferta, dove l'anno scorso non abbiamo fatto benissimo. Ljajic? Può fare molto bene, l'ultima fase per lui è stata devastante. Neto? Se troverà ancora fiducia, diventerà fortissimo'.