Commenta per primo
Nonostante la bella prova offerta ieri sul terreno di gioco di Salonicco, contro il Paok, nel terzo match del girone K di Europa League, potrebbe essere una Fiorentina completamente stravolta nei suoi undici iniziali quella che si vedrà domenica sera a San Siro contro il Milan, rispetto ai giocatori scesi in campo dal 1’ contro i bianconeri greci. Infatti le indicazioni che arrivano da radio-spogliatoio indicano con soltanto uno fra Richards e Tomovic come i calciatori che potrebbero avere una seconda chance consecutiva di essere titolari, nel giro di tre giorni, oltre a Badelj, fortemente indiziato a sostituire l'infortunato Pizarro. Montella, che aveva lasciato a casa dalla trasferta in terra ellenica il regista cileno, oltre che Savic e Babacar, dovrebbe ripartire dal 4-3-1-2 visto nelle ultime due sfide di campionato, con Mati Fernandez trequartista, Cuadrado, ieri partito dalla panchina, e l’ex bomber del Modena in attacco. Difesa con Neto in porta, uno come detto fra Richards e Tomovic a destra, Alonso a sinistra, Gonzalo Rodriguez e Savic centrali, la conferma di Badelj come regista, ed il duo Kurtic-Aquilani nel ruolo di interni. Possibili alternative con il passaggio al 4-3-3 che vedrebbe a quel punto favorito Vargas per Mati Fernandez, e Borja Valero per Kurtic, qualora lo spagnolo venisse giudicato in risalita di condizione, dopo le due ultime panchine iniziali contro Inter e Lazio.