114
Il 31 maggio sarà una giornata campale per la Fiorentina e per i suoi tifosi. Il Consiglio di Amministrazione straordinario convocato dalla società darà importanti indicazioni sul futuro della proprietà viola e su quello che potrà o non potrà essere il suo sviluppo strategico futuro. L'ombra lunga di Rocco Commisso aleggia infatti sulla Fiorentina e sulla gestione di Diego e Andrea Della Valle che non solo non hanno risposto all'annuncio dato in tutto il mondo dal New York Times, ma non hanno nemmeno smentito lasciando intendere che la cessione è davvero imminente. E con l'arrivo di una nuova proprietà cambieranno anche i progetti del club e con essi quello che, ad oggi, è il tema di mercato più importante di casa viola: che futuro per Federico Chiesa?

CESSIONE? - Se con la permanenza della famiglia Della Valle l'addio di Federico Chiesa alla Fiorentina non solo sembrava la pista più praticabile, ma anche quella necessaria per la sopravvivenza economica della società oggi, con una nuova proprietà quest'incombenza non sarà più indispensabile. Nessuno a Firenze immagina infatti che la prima mossa di Commisso per la sua nuova avventura possa essere la cessione del giocatore simbolo del club.

INTER E JUVE - È vero, vendendo Chiesa, Commisso di fatto rientrerebbe in un colpo solo di gran parte dell'investimento che farà per acquistare la società (150 milioni di euro per i Della Valle). La concorrenza di club importanti come Inter e Juventus e le offerte che i due club hanno presentato da tempo al dg Pantaleo Corvino (per lui probabile ritorno a Lecce) spingono la valutazione vicino a quota 70 milioni (con l'inserimento però di contropartite tecniche). Offerte che fanno il gioco anche di Commisso che, forte del cambio di proprietà, potrà giocare al rialzo con entrambe le pretendenti.
TOCCA A CHIESA -
E Chiesa? Paradossalmente da oggetto del mercato l'esterno classe '97 sta diventando soggetto e protagonista. Perché ora la palla passa direttamente fra i piedi del giocatore. Se con Commisso la Fiorentina non avrà più la necessità di cederlo, toccherà a Chiesa esporsi in prima persona manifestando, o meno, la volontà di lasciare Firenze abbandonando però di punto in bianco la figura di figlio prediletto che si era costruito attorno a lui. Cosa farà Federico? Inter e Juve aspettano un segnale.


@TramacEma