Commenta per primo

Fra gli obiettivi di mercato più 'caldi' della Fiorentina, per qualcuno addirittura ad un passo dal firmare già in questa settimana, c'è l'esterno sinistro Emiliano Insua, argentino, classe '89, di passaporto spagnolo, uno dei pilastri della sua Nazionale Under 23, Insua aveva colpito in particolar modo l'attenzione del vice di Cesare Prandelli, Gabriele Pin, che ne parlò in una riunione tecnica con Pantaleo Corvino e l'ex mister viola già lo scorso gennaio, come possibile sostituto di Manuel Pasqual, quando quest'ultimo sembrava sul punto di essere ceduto. Adesso lo scenario sembra cambiato, perché l'ex terzino sinistro dell'Arezzo sembra inamovibile ed Insua, che ha spiccate doti offensive ed ha un sinistro che spesso viene utilizzato nel Liverpool sulle palle inattive, verrebbe visto come sostituto di Massimo Gobbi, quest'ultimo in scadenza di contratto.

La trattativa dei viola con i Reds, nata oltre sei mesi fa grazie ad un intermediario che lavora sul mercato inglese e che gode della fiducia di Pantaleo Corvino, potrebbe chiudersi intorno ai quattro milioni e mezzo di euro. La realtà che racconta però il direttore generale del Liverpool, Christian Purslow, è un'altra: 'Siamo in una fase della stagione in cui l'unico obiettivo della nostra società è cercare prima un nuovo tecnico e poi affidare ad una sua valutazione l'intera rosa - spiega in esclusiva a Calciomercato.com -. Non posso confermare l'interesse della Fiorentina per Insua, anche se il giocatore piace molto in Italia, ad esempio alla Lazio, che la scorsa stagione è venuta spesso a visionarlo di persona. L'unica vera offerta per il giocatore è arrivata dal Manchester United, ma per adesso, come già detto, non possiamo tenerla in considerazione. Non credo che il giocatore voglia lasciare il Liverpool. Quando e se farà questa richiesta, a prescindere dalle difficoltà del club, ne parleremo. Escludo al momento che il tutto possa risolversi nel giro di pochi giorni'. Secondo il quotidiano Liverpool Echo, la partenza di Insua sarebbe vincolata all'arrivo di un nuovo terzino sinistro, dopo lo svincolo gratuito concesso a fine maggio all'altro esterno sinistro difensivo Fabio Aurelio.