10
Vincenzo Italiano, allenatore della Fiorentina, parla a Sky dopo la partita vinta contro il Milan: "Eravamo in grande emergenza nella zona centrale, perdere tutti questi giocatori per questa partita non è stato bello, ma oggi gli adattati si sono sacrificati e hanno fatto bene. Sul 3-0 questa partita doveva finire, è stata una partita di sacrificio anche perché eravamo in grande emergenza”.

RISCHIO BEFFA? - “Il 3-1 ha riaperto la partita dopo pochi minuti, forse eravamo già indirizzati a una partita più tranquilla, invece abbiamo sofferto. Bravo Vlahovic a fare il quarto gol, penso che la vittoria sia stata meritata contro un grande Milan. Oggi siamo stati premiati e di questo sono felice”.

LA PIU' GRANDE SODDISFAZIONE IN CARRIERA? - “A Firenze sicuramente è la prima grande soddisfazione, nell’ultima riunione ho detto ai ragazzi che dovevamo far vedere le nostre doti contro una grande. Sono contento per i ragazzi”.
SU VLAHOVIC - “In questo momento è un calciatore destinato a una carriera importante, non solo perché sa fare gol ma per come si allena. Poi riporta tutto in partita. Se rimane questo giocatore è destinato a una grande carriera. Non so come sarà il suo futuro, ma per ora ce lo godiamo. Oggi era carico a pallettoni e sono felice per lui”.

SU SAPONARA - “Su Dusan ho parlato tantissime volte, in questo momento lui non pensa a nulla ma solo a prepararsi per le partite, lo vedete anche voi come approccia in campo. È concentratissimo, tutto passa attraverso le prestazioni. Con quel gesto voleva ribadire che è concentrato. È un grandissimo professionista, giovane ma con la personalità di un veterano. Su Saponara dico che è un ragazzo particolare che va stimolato con le giuste parole. In questo momento riusciamo a coinvolgerlo e a farlo sentire importante. Sono contento di aver tirato fuori il fuoco che forse si stava spegnendo. Averlo con questa testa è un vantaggio per la Fiorentina”.