Commenta per primo
'Prandelli rimane a Firenze pur dovendo allenare dopo l'estate la Nazionale, e questo è il segnale più bello. So che la cosa non è stata presa bene dalla tifoseria viola, mi dispiace che non continui la sua avventura alla Fiorentina anche perché la panchina dell'Italia la vedo più adatta ad un tecnico più attempato'. Dal suo osservatorio in Romania, Andrea Mandorlini commenta per Radio Toscana il momento viola. 'Non conosco Mihajlovic, anche perché ha poca esperienza: a Bologna ha fatto così così ma a Catania ha dato una mentalità offensiva ai suoi uomini - ha aggiunto l'ex tecnico di Sassuolo ed Atalanta -. Dovrà calarsi subito nelle pressioni che arriveranno dai tifosi viola. Nel 4-3-3 non credo che Montolivo farà fatica ad adattarsi, perché è bravo ed ha testa: ad esempio potrà giocare come interno sinistro. I ragazzi che guidavo all'Atalanta, Pazzini e Montolivo, si sono ritrovati in Nazionale: sono molto contento per il sampdoriano, che non credo si troverà male ad avere nuovamente allenatore in azzurro Prandelli. Quest'ultimo saprà unire la gente che ha bisogno, al di là dell'ultima vittoria mondiale, di riscaldarsi con l'Italia. Mutu al Cluj? Lo chiederei ufficialmente, ma la nostra proprietà non ha la possibilità di pagarlo'.