Commenta per primo
Ancora due partite per Vincenzo Montella per tenersi la Fiorentina. Dopo la sconfitta con il Torino, il ds viola Daniele Pradè ha parlato in zona mista, le sue dichiarazioni riportate da Firenzeviola.it:



"Il momento è durissimo, non ce lo aspettavamo. Abbiamo avuto un approccio molle. Prendiamo la reazione del secondo tempo come cosa positiva. Psicologicamente mi rincuora che sul 2-0 la squadra ha continuato a reagire. Dobbiamo sperare che nelle prossime due partite vadano meglio. Speriamo nei rientri di Pezzella e Ribery. E anche Badelj che oggi non stava bene. Montella? Capisce bene che è un problema che va valutato isnieme. La fiducia che gli ha dato il presidente è massimale, ora vediamo nelle prossime due gare. Vincenzo Montella sarà in panchina sia con l'Inter che con la Roma. Il nostro è un campionato molto difficile, quindi è raro che nel mercato di gennaio una squadra possa peggiorare. Si tende sempre a migliorare. Non è il momento dei rimpianti. Vogliamo diventare una squadra potenzialmente forti. Spieamo di diventare come la Lazio e l'Atalanta. La classifica preoccupa perché non sei abituato a stare lì. L'esperienza è un po' mancata nell'approccio".