Commenta per primo

La decisione dell'Inter di affidare la propria panchina Primavera, guidata la passata stagione da Fulvio Pea, ad Andrea Stramaccioni, allenatore quest'anno degli Allievi della Roma, modifica solo in parte il rimpasto tecnico che si appresta a varare nei prossimi giorni il responsabile del settore giovanile della Fiorentina Pantaleo Corvino. Dato il benservito a Renato Buso, che paga soprattutto scelte tecniche che mal si conciliano con la politica societaria dell'uomo di Vernole - che avrebbe voluto maggior spazio per uno dei suoi acquisti di punta, Haris Seferovic, ed ostracismo verso Federico Masi, con cui è in aperta polemica per una vicenda legata al suo procuratore -, l'ex tecnico della Fiorentina Primavera (che poche settimane fa aveva detto 'no' al Sassuolo sperando in una conferma nel club viola) avrà incontri a quattr'occhi sia con il presidente del Grosseto Piero Camilli che con il Treviso, promosso quest'anno in Lega Pro Seconda Divisione. A succedere al 41enne tecnico trevigiano sulla panchina della Primavera viola dovrebbe essere così Federico Guidi, allenatore fresco vincitore con i Giovanissimi della Fiorentina del titolo nazionale, ai danni del Napoli.