Calciomercato.com

Fiorentina, scintille fra Nzola e Italiano a bordocampo. Il retroscena

Fiorentina, scintille fra Nzola e Italiano a bordocampo. Il retroscena

  • 1
A far da contraltare alla bella prestazione di Belotti, la prima da titolare in cui ha trovato una rete da attaccante vero, ci ha pensato, nel pomeriggio del Franchi, la partita vissuta da Mbala Nzola. Partito dalla panchina, l'angolano è stato fatto riscaldare ed è entrato nel secondo tempo. E ci sono un paio di retroscena che racconta stamani il Corriere dello Sport a proposito di quel che è accaduto fra Italiano e l'attaccante ex Spezia.

SCINTILLE - Al momento dell'ingresso in campo di Nzola, Italiano lo ha pungolato minacciandolo di farlo uscire subito dal terreno di gioco s non avesse avuto l'atteggiamento giusto. Evidentemente, il tecnico non ha gradito l'andatura compassata con cui l'attaccante si è avvicinato alle panchine per l'ingresso in campo. Cose di campo, scrive il quotidiano, ma che denotano il momento difficile che sta vivendo il calciatore, protagonista fin qui di una stagione non certamente esaltante. la speranza, di Italiano e la Fiorentina tutta, è che questo episodio possa scuoterlo in maniera definitiva. 

Al Belotti-day fa da contraltare un altro pomeriggio complicato per Nzola, non tanto per l’occasione da gol nel finale con il tiro ravvicinato parato da Turati (occasione facile, ma gli continua a girare pure male), quanto per l’episodio già al momento dell’ingresso in campo. Nella ricostruzione fatta a bordo campo dai cronisti di Dazn, è stato sottolineato il confronto tra Vincenzo Italiano e l’attaccante angolano, con il tecnico viola che prima ha mostrato di non gradire che Nzola stesse camminando molto lentamente per avvicinarsi alla panchina in arrivo dalla fase di riscaldamento e poi lo ha invitato con toni perentori a correre di lì a poco in partita, altrimenti l’avrebbe sostituito se non l’avesse fatto. Cose di campo, cose nel calcio viste e sentite centinaia di altre volte, ma che denotano chiaramente le difficoltà da parte di Nzola di prendersi un ruolo in questa squadra, con la speranza dello stesso Italiano che l’arrivo di Belotti in maglia viola e perfino questo episodio servano a scuotere il centravanti ex Spezia: su cui la Fiorentina molto ha puntato e punta ancora nel periodo decisivo della stagione in cui ha bisogno di tutti per provare a raggiungere gli obiettivi fissati in Italia e in Europa. 

Commenti

(1)

Scrivi il tuo commento

NINO
NINO

Ma chi crede di essere questo “ Nzolà “ …….. L’anno scorso era allo Spezia ( Serie B ? ) ……. O...

Altre notizie