Commenta per primo
Dopo il pareggio di Sabato, agguantato nel finale contro il Milan di Pioli, è il momento di fare il punto della situazione. Come riportato da Repubblica nella sua edizione fiorentina, il centrocampo gigliato non ha offerto una delle sue migliori prestazioni. Pulgar ha salvato la sua serata finalizzando al meglio il calcio di rigore, altrimenti il suo voto sarebbe stato ben più basso. Il lavoro sporco del cileno è sempre utile, ma spesso in fase di costruzione non riesce a dare la continuità necessaria alla manovra. In generale troppo spesso durante la fase di possesso si ricorre a lanci lunghi, di difficile gestione, verso gli attaccanti, infatti Iachini starebbe pensando seriamente al rilancio di Badelj. Il croato, che già a Genova era stato schierato dall’inizio, è l’unico regista puro a disposizione del tecnico viola. L’unico metronomo capace di smistare la palla con continuità e precisione. Un play di ruolo che possiede tempi di gioco e una visione propositiva del calcio.