23
La batosta di Napoli sta lasciando pesanti strascichi in casa Fiorentina, che deve riprendersi e farlo il più in fretta possibile. Archiviata momentaneamente la questione stadio, Rocco Commisso si è concentrato sulla squadra e la gestione sportiva. Ieri c’è stato un lungo summit all’albergo del patron viola, con Pradè e Prandelli, dove è stata progettata la squadra per il futuro. Il mercato già dalle prossime ore è destinato a sbloccarsi, ma il presidente ci ha tenuto a tenere alta la soglia di attenzione per i prossimi impegni.

CROTONE - La gara contro il Crotone sarà decisiva per la Fiorentina, sotto vari aspetti. Commisso ieri ha ribadito la fiducia a Prandelli, ma ha fatto capire che in caso di ennesimo scivolone potrebbe iniziare l’ennesima rivoluzione in casa viola. Per quanto riguarda Pradè, la sua esperienza con la Fiorentina sembra destinata a terminare alla fine di questa stagione, ma ieri ha discusso delle prossime mosse con Commisso ed il tecnico, per cercare i profili migliori per rinforzare la squadra in vista del girone di ritorno.
MERCATO - Il mercato della Fiorentina, come ampiamente preannunciato da Pradè stesso, è destinato a sbloccarsi dai prossimi giorni, cercando le famose offerte. Come appreso da Calciomercato.com, il primo giocatore che sembra vicino a rinforzare la viola è quello di Aleksandr Kokorin, attaccante classe ’91 con un passato burrascoso, di proprietà dello Spartak Mosca. Per il russo c’è stata una forte accelerata nella serata di ieri, e nelle prossime ore potrebbe vestirsi di viola, con la dirigenza che dovrebbe concentrarsi solo sul rinforzare il pacchetto di centrocampo.