Sebastian Vettel sulla Ferrari conquista la pole position nelle qualifiche del Gran Premio del Canada, settimo appuntamento del Mondiale di Formula 1 2018. A Montreal il tedesco centra una pole che mancava alla "Rossa" da 17 anni, quando correva Michael Schumacher. Alle sue spalle Bottas, Verstappen, Hamilton e Raikkonen.

GROSJEAN KO – Neanche il tempo di cominciare che Grosjean deve già dare forfait. All’ingresso della pitlane si ferma per problemi col motore, montato appena due settimane fa a Montecarlo. I ferraristi Vettel e Raikkonen segnano ottimi tempi, col tedesco momentaneamente primo. Dopo un avvio traballante, Hamilton prende confidenza e chiude, davanti al suo compagno di squadra Bottas. Passa in extremis alla fase successiva Alonso. Salutano dunque Gasly, Stroll, Sirotkin, Ericsson, oltre al già citato Grosjean.
 
ACUTO DI BOTTAS - Nella Q2 avvio fulminante di Bottas: il pilota della McLaren precede Vettel, Raikkonen e Hamilton. Ma poi si esalta Verstappen, che passa in testa. Redditizia la scelta di puntare sulle hypersoft. Così come per Ricciardo, che con una zampata finale chiude davanti a tutti. Straccia il record di Hamilton dell’anno scorso. Regna incertezza tra i piloti nelle primissime posizioni. Dal primo al sesto ci sono 4 decimi. Gli eliminati della Q2 sono Magnussen, Leclerc, Hartley, Vandoorne ed Alonso.
 
VETTEL DA URLO - Il pathos sale nel finale. Altro ottimo giro di Bottas, ma a meno otto minuti Vettel centra la pole con un superlativo 1'10"776. Terzo Verstappen, quarto Hamilton, che dopo tre pole consecutive deve accontentarsi della seconda fila, in una pista sulla carta a lui congeniale. Quinta piazza per Raikkonen, poi Ricciardo, Hulkenberg, Ocon, Sainz e Perez.