53
Francia 

Lloris 6,5: Qualche sbavatura, ma anche un miracolo su Zielinski che instrada i suoi alla vittoria. Festeggia al meglio il traguardo storico delle 142 presenze parando anche un rigore a Lewa, ma l’arbitro fa ribattere.

Koundé 6,5: si fa notare più per l’episodio della catenina che per altro. È un’arma tattica per Deschamps ma nel finale si fa vedere anche in attacco. (Disasi sv)

Varane 6: Gestisce Lewandowski senza grandi problemi e si rende pericoloso su un calcio d’angolo

Upamecano 5,5: Come Varane, gara abbastanza tranquilla. La Polonia punge troppo poco per impensierirlo. Nel finale con un gesto goffo concede rigore agli avversari.

T.Hernandez 6: I polacchi lasciano pochi spazi e il terzino del Milan fa una gara diligente, senza grossi spunti

Tchouameni 5,5: Tiene bene il campo e dimostra perché il Real Madrid si è liberato a cuor leggero di Casemiro. Un giallo già nel primo tempo ne rivela però anche l’inesperienza e gli costa il cambio di Deschamps (Fofana 6: intraprendente ma con qualche errore di troppo).

Rabiot 6: Pochi spunti offensivi, tanta legna in mezzo al campo.

Dembelé 6,5: O lo si ama o lo si odia. Il solito grande talento, le solite folate offensive e gli altrettanti consueti errori quando c’è da finalizzare. È comunque sempre una spina nel fianco (Coman sv)

Griezmann 7: L’uomo invisibile di questa nazionale. Fa di tutto: il centrocampista, l’interditore e il trequartista. Totale dedizione alla causa con il solito talento.

Mbappé 7,5: Imprendibile, va al doppio di tutti gli altri in campo. Prima veste i panni del trequartista e mette Giroud in porta, poi si mette in proprio e regala due perle. È il miglior giocatore in Qatar, il capocannoniere del torneo e viaggia a ritmi che neanche Pelé è riuscito a tenere nella sua storia in questa competizione.

Giroud 7: La prima occasione la butta via, sulla seconda non sbaglia. Sa sempre farsi trovare pronto e segna un gol che resterà a lungo, fino a quando verrà superato da Mbappé (Thuram 6,5: bravo a servire Mbappé).

CT Deschamps 6: Risultato portato a casa ma la sua Francia non mette neanche la quarta marcia

Polonia

Szczesny 6,5: Al solito, è il migliore dei suoi. Salva nel primo tempo in un paio di mischie, non può nulla su Giroud e Mbappé ma dà sempre un senso di sicurezza alla difesa.

Cash 5: Ha il compito più difficile per un terzino ai Mondiali: contenere Mbappé. Non ci riesce, fa meglio con qualche sortita offensiva

Glik 5: lascia troppo spazio a Mbappé che lo fredda sul 2-0

Kiwior 4,5: Si perde Giroud sul primo gol e da lì insegue gli avversari per tutta la gara

Bereszynski 5,5: Il migliore del reparto ma anche la sua prestazione è insufficiente

Frankowski 5,5: prova a mettere qualche pezza ma viene battuto nel confronto diretto con Rabiot e Tchouameni. (Grosicki sv). 

Krychowiak 5: compassato, non regge i ritmi imposti dai suoi pariruolo francesi. (Bielik 6: fa meglio dell'ex Siviglia).

Szymański 6: Quello che esce meglio dalla spedizione qatariota. La Polonia deve ripartire da lui. (Milik 5,5: come Lewandowski, è lasciato troppo solo)

Zielinski 5: Ha sul suo destro la migliore occasione ma la fallisce. Da lì si spegne, Spalletti esulta: tornerà presto a Napoli.

Kaminski 5,5: Qualche guizzo, troppo poco per impensierire la Francia, anche se ha una buona chance che stecca. (Zalewski 6: entra tardi)

Lewandowski 5: Un fantasma per gran parte della gara, si accende con un destro dalla distanza. Segna su rigore dopo aver sbagliato in malo modo il primo tentativo. Mondiali da dimenticare.

CT: Michniewcicz 5,5: la migliore gara della Polonia. Dice però più di quanto siano state insufficienti le altre che questa.