Commenta per primo

Il Frosinone torna al successo in casa dopo più di quattro mesi e lo fa con una buona prestazione di squadra contro un AlbinoLeffe mai domo. Prima chance proprio per i canarini con un tiro di Bottone respinto da Tomasig. Episodio dubbio al 18' su Stellone, ma l'arbitro lascia proseguire. Minuto 18', Cariello ci prova da fuori non inquadrando la porta. La risposta dei seriani arriva al 27' con una conclusione di Regonesi respinta da Frison. La Celeste si rende di nuovo pericolosa al 49' con Torri, ma il suo tiro finisce fuori. La svolta della gara arriva al 55' quando Sala trattiene in area De Maio, l'arbitro decreta il penalty. Dal dischetto va Cariello che prima si fa respingere il pallone da Tomasig e poi ribadisce in rete. Passa un minuto e il Frosinone raddoppia con Cesaretti, assistito da Masucci. Al minuto 71' l'AlbinoLeffe accorcia le distanze con Cissè su angolo di Regonesi. Tre minuti dopo rigore per gli ospiti per trattenuta di Bianco su Cocco, lo stesso Cocco si incarica dell'esecuzione ma Frison respinge. Nel finale forcing ospite, Cissé a pochi metri dalla porta sbaglia un gol già fatto. Il Frosinone abbandona l'ultimo posto, mentre l'AlbinoLeffe deve guardarsi bene dalla zona a rischio distante appena tre punti.

FROSINONE

L'attaccante del Frosinone, Gaetano Masucci: 'Vittoria molto sofferta, siamo stati bravi e fortunati. Abbiamo conquistato tre punti fondamentali, sulla carta questo potrebbe essere il nostro punto di lancio ma serve continuità già a partire dalla trasferta di Modena. Oggi si è vista la rabbia di voler trovare il risultato positivo a tutti i costi. Siamo stati bravi a fare in rapida successione i due gol, tuttavia dopo ci siamo abbassati un po' troppo. Abbiamo lottato fino alla fine per portare a casa il risultato'.

ALBINOLEFFE

Il tecnico dell'AlbinoLeffe, Emiliano Mondonico: 'Quando perdi una gara dove hai avuto occasioni per pareggiare è normale avere un po' di rammarico. Oggi si è vista poca qualità e tanto agonismo, solo un episodio poteva sbloccare la partita. Il rigore per loro ed il raddoppio sembravano aver chiuso la partita ma dopo è stata subito riaperta dal gol di Cissè. L'AlbinoLeffe non è una squadra furba e ci è mancato un po' questo in alcune situazioni. Oggi si sono affrontate due squadre che giocano per non retrocedere anche se praticano un tipo di calcio diverso'.