Napoli-Frosinone 4-0

Sportiello 5: sul gol di Zielinski non può nulla, ma lo propizia con un rinvio sciagurato. Per il resto, si limita a raccogliere altre tre reti dal fondo del sacco e poco altro

Goldaniga 5: soffre il tandem Zielinski-Ghoulam negli inserimenti sul suo versante, riuscendo a mettere poche pezze e lasciando parecchi buchi

Ariaudo 6: il migliore del terzetto difensivo. Devia, in modo determinante, il tiro di Ounas che vale il raddoppio partenopeo

Capuano 5.5: ci si appoggia molto su di lui per la prima uscita e spesso va in difficoltà (dal 26' st Ghigione sv)

Zampano 5.5: pochissime sgroppate, molta fase difensiva, ma quasi mai riesce a trovare le misure alla catena di sinistra del Napoli

Cassata 5: ci prova a mettere intensità, ma riesce a fare poco filtro. Non si vede mai in fase di inserimento
Chisbah 5.5: il centrocampista più dinamico, prova ad alleggerire la pressione, gli riesce poche volte

Beghetto 5: prova a spingere sull'out di competenza, si ritrova Ounas come brutto cliente e cerca di limitare i danni

Maiello 6: si vede che vuole mettersi in luce nello stadio che lo ha battezzato in massima serie, lui cresciuto nel settore giovanile del Napoli. È l'uomo del Frosinone che fa vedere più qualità e non sfigura (30' st Soddimo sv)

Campbell 4.5: il nome è evocativo, la prestazione molto meno. Tocca pochi palloni, un paio di punizioni guadagnate e nulla più

Pinamonti 4.5: si vede pochissimo, si fa fatica a ricordare una sua giocata (dal 15' st Ciano 5: quarto calciatore del settore giovanile del Napoli in campo, cerca di fare qualcosa in più del compagno a cui subentra, ma non può molto)


All. Longo 5: troppo divario, ma uno schema troppo cristallizzato che non aiuta. Non è al San Paolo, però, che deve far punti.