14
Era un match di cartello, Reggina-Frosinone, uno scontro diretto di quelli che possono risultare pesantissimi nell'economia di una stagione: lo ha vinto il Frosinone per 0-3, con la prima rete segnata da Samuele Mulattieri, numero 9 in prestito dall'Inter così come in prestito dai nerazzurri è il centrocampista della Reggina Giovanni Fabbian. Mulattieri è al quinto gol stagionale, condito anche da due assist, numeri non da sottovalutare se si conta che nell'attacco ciociaro ci sono due posti, se non uno, per lui, Moro e Caso, ragazzini terribili che il tecnico Grosso definisce il futuro del nostro calcio. 

QUINTA SINFONIA - Il pianista (questo il suo soprannome dato dall'abilità con lo strumento) è alla terza esperienza in prestito, dopo Volendam in seconda divisione olandese e Crotone. Non è riuscito ad evitare il doppio salto all'indietro di categoria ai pitagorici, ma questa sembra la volta buona: il Frosinone è salito a +6 proprio sulla Reggina in testa alla classifica di Serie B anche grazie alla sua quinta sinfonia. E l'Inter prende nota, sempre attenta alle soluzioni interne sul mercato. 

SOGNANDO GLI EUROPEI - "Questi ragazzi possono essere il futuro del nostro calcio. Per quanto riguarda Mulattieri, parliamo di un ragazzo intelligente, dotato di importanti mezzi fisici e tecnici, noi gli ripetiamo sempre che le carriere si costruiscono giorno per giorno e lui ha voglia di migliorare". Già, perché la prossima estate si giocano gli Europei Under 23 in Romania e Georgia, e Mulattieri, 22 anni e nel pieno di una stagione che può rivelarsi da ricordare non vuole mancare