28
Serviva aumentare il peso dell'attacco, una sconfitta avrebbe significato la possibilità per Spagna e Giappone di imbastire un fastidioso biscotto. La Germania stava vedendo gli spettri dopo il gol di Morata, un 9 entrato dalla panchina che aveva freddato Neuer senza pietà. E allora Hansi Flick, un po' intuitivamente, ha pensato di rispondere al fuoco col fuoco. Non ci sono Werner e Nmecha, c'è Niclas Fullkrug, un attaccante che non era mai stato chiamato in Nazionale maggiore, ma che questo Mondiale se lo è guadagnato a suon di gol, 10 in 15 giornate di Bundesliga con il Werder Brema. Meglio di lui solo Nkunku, promesso sposo del Chelsea. 

"BUCO" - Fullkrug è soprannominato proprio così: Lucke, "buco". Un nomignolo un po' sgradevole, che gli è stato affibbiato dall'attaccante del Bologna Marko Arnautovic quando anche l'austriaco giocava al Werder. Gli manca un dente, un incisivo la cui assenza, quando sorride, fa vedere appunto un buco nella sua bocca, Ma lui di questo non si preoccupa: "Potete chiamarmici senza problemi, non mi dà fastidio". E oggi il buco lo ha coperto lui, perché per bucare, appunto, l'attenta guardia di Laporte e Rodri ci volevano i centimetri e la scaltrezza di un attaccante vero. 
"PUO' FARE TUTTO" - La sua convocazione è stata a furor di popolo: è il bomber della gente, ha un'espressione simpatica e guida una squadra di metà classifica con i suoi gol. Flick, viste le assenze, non se n'è voluto privare e alla seconda partita non è stato deluso. "È l'esperienza più grande che un calciatore possa fare. E' stato un lungo viaggio per arrivare fino a qui: le parole non ti portano da nessuna parte, i fatti sì", ha detto Fullkrug in conferenza stampa riferendosi alla Nazionale, abbracciata per la prima volta a novembre 2022, a 29 anni. La Germania ha il suo Vardy, garantisce Flick: "Niclas è il genere di persona che vuole costantemente migliorare e dà alla squadra fiducia. Per lui tutto sembra possibile". Anche resuscitare la Germania quando tutto sembrava perduto.