Commenta per primo

Si svolgeranno domani, martedì 2 agosto, alle 14,30 nella Basilica di San Miniato al Monte a Firenze i funerali di Andrea Pazzagli, preparatore dei portieri delle Nazionali giovanili azzurre, stroncato improvvisamente ieri mattina da un infarto a Punta Ala, dove era in vacanza con la famiglia.

L’ex portiere di Perugia, Ascoli, Milan, Roma e Bologna, che aveva chiuso la fortunata carriera a Prato nel 1996, dopo aver conquistato 2 Coppe Intercontinentali, 1 Coppa dei Campioni e 2 Supercoppe Europee, era diventato dal 2001 un pilastro del Club Italia, lavorando sodo con i giovani che in questi anni si sono alternati a difesa della porta delle Nazionali Giovanili dall’Under 15 all’Under 19. Acuto, spesso ironico, sempre disponibile nel mettersi a disposizione per favorire la crescita tecnica dei “suoi” ragazzi, Pazzagli aveva coltivato in questi anni anche altre passioni, a cominciare da quella per la musica, diventando compositore di canzoni. Era stato inoltre commentatore televisivo per la Rai e ospite fisso di un'emittente radiofonica locale.

A rappresentare la Figc alle esequie interverrà il Vicepresidente e Responsabile del Club Italia Demetrio Albertini, che porterà le sincere condoglianze di tutta la Federcalcio alla moglie di Andrea, Isa, ed ai tre figli Edoardo, Riccardo e Camilla.