9
Adriano Galliani, rientrato nel calcio dopo l'addio al Milan come amministratore delegato del Monza di Silvio Berlusconi, ha parlato a La Gazzetta dello Sport del suo progetto di riportare in alto il club brianzolo. "Mi occupo del club con lo stesso entusiasmo che avevo al Milan. A gennaio abbiamo concluso 30 operazioni di mercato: 16 arrivi e 14 partenze. Incontravo direttori e presidenti a casa mia come facevo prima. Quando ho chiamato Giuntoli del Napoli per avere Anastasio, mi ha passato Ancelotti. Abbiamo scherzato, gli ho detto che una volta parlavamo di Pirlo e Kakà...".

A proposito del brasiliano: "Mi ha detto no.  Gli ho chiesto di venire al Monza, ma non voleva lasciare San Paolo e i suoi figli".

Sulla proposta di diventare presidente della FIGC: "Ho avuto diverse offerte da altri club, ma ho sempre rifiutato, il Milan non potevo tradirlo: sono stato in prestito per 31 anni, ora sono tornato a casa".