81
L'amministratore delegato del Monza, Adriano Galliani, è intervenuto ai microfoni di Rai 2, per commentare anche il derby vinto dal "suo" Milan contro l'Inter nella giornata di ieri.

ASSENZE INTER - “Se vai in campo con 6-7 titolari sei una squadra inevitabilmente diversa. Io sono ultratifoso del Milan, e quindi figuriamoci; ma parlando da sportivo, magari l'Inter con Milan Skriniar e Alessandro Bastoni sarebbe stata una squadra diversa. Come Zlatan Ibrahimovic avrebbe otto gol e non quattro se avesse giocato le altre due gare. Questa è una lotteria, col Covid dobbiamo convivere tutti".

LA BOLLA - "Difficile fare di più di ciò che si fa, qualunque cosa fai sbagli perché il tema è troppo complesso. La bolla è andata bene per l'Nba in un periodo limitatissimo, ma come fai a tenere i giocatori in una bolla per nove mesi? Finché non arriva il vaccino questo virus ci perseguiterà. Più di così non si può fare, i medici devono capire da dove partono i focolai. Io ho timore quando i giocatori vanno fuori, ma non voglio dire nulla per non suscitare polemiche. Penso che più di quanto fatto da Lega e Figc sia difficile fare". 
CHE MILAN! - "Il Milan è in testa da sedici giornate e non mi pare di averlo letto su nessun giornale. Dopo il lockdown ci sono state dodici partite, il Milan è finito primo e adesso ha ricominciato primo vincendo tutte le partite fra campionato, amichevoli ed Europa League. Il futuro non lo conosco, prendo atto che il Milan è primo da sedici giornate ed è strano che nessuno lo commenti".

IBRA - "Ibrahimovic? Dieci fa abbiamo vinto l'ultimo derby in casa dell'Inter e c'era Ibra, 1-0, ricordo rigore con fallo di Materazzi uguale e identico a quello commesso ieri da Kolarov. Ibrahimovic è straordinario".