67

L'ad del Milan Adriano Galliani ha fatto il punto sul difficile momento della squadra dopo il ko in casa della Juventus, al suo ingresso negli uffici della Lega Calcio: "E’ una pausa salutare, alla ripresa recupereremo qualche giocatore importante. Il campionato dura 38 giornate e le conclusioni si traggono alla fine. La classifica che conta è quella dell’ultima giornata. Dovevamo andare in Champions League e ci siamo andati, stiamo marciando bene lì, in campionato abbiamo un ritardo grave, ma ci sono ancora 31 giornate. Evidentemente dobbiamo lavorare sui gol subiti, perchè in attacco i gol li facciamo. Siamo convinti di recuperare questo distacco, vedremo in che modo". 

Sull'episodio del pugno di Mexes a Chiellini: "I rapporti con i giocatori sono fatti interni e nè noi nè i giocatori comunichiamo quello che succede. Non commento le decisioni arbitrali. Tutti vedono le televisioni e tutti possono giudicare. Non c’è nessun nervosismo nella squadra, ma bisogna stare calmi e sereni. Certamente non è un bel momento, ma siamo dirigenti di lungo corso, non ci esaltiamo quando si vince e non ci abbattiamo quando si perde. Le assenze? Balotelli è una grandissima assenza, come lo sono quelle di El Shaarawy, De Sciglio e Kakà". 

 

Get Adobe Flash player