Commenta per primo
Umberto Calaiò, fratello e manager dell'attaccante Emanuele, non si sbilancia troppo sul futuro del giocatore, attualmente in prestito al Genoa dal Napoli. 'Ancora è presto per fare delle valutazioni, credo che ci vorranno ancora due mesi - le sue parole a Itasportpress.it -. Emanuele comunque si è sempre fatto trovare pronto quando Gasperini lo ha chiamato in causa, e cercherà di sfruttare le opportunità in futuro facendo quanti più gol possibile. Ci sono delle gerarchie che vanno rispettate e mio fratello cercherà di sovvertirle in questa parte finale del campionato, anche se va detto si trova bene a Genova ed è senza dubbio un'esperienza positiva; pur non giocando tanto come vorrebbe lui, qui ha la stima della società e del mister. Quello per il Napoli è un amore che continuerà ad esserci a prescindere da quello che succederà in futuro, ma in questo momento il club partenopeo ha altri obiettivi'.