Commenta per primo

 

"Il Napoli era motivatissimo ma le
motivazioni le avevamo anche noi. Volevamo fare una bella gara nel
primo tempo siamo riusciti a far bene, nel secondo il Napoli e'
cresciuto e noi siamo calati. Abbiamo messo tanti ragazzi dentro.
Molti giocatori non erano al top e il Napoli con la spinta del
secondo tempo ha meritato di fare gol". Lo ha detto Davide
Ballardini, al termine della sconfitta di misura sul campo del
Napoli. Ai microfoni di Sky Sport l'allenatore del club rossoblu'.
"I segnali dicono che stiamo bene. Con i giocatori che recuperiamo
e che non erano al meglio potremo fare bene. Avranno una settimana
per lavorare. Stiamo abbastanza bene. Perche' tre attaccanti nella
ripresa? In quel momento mi sembrava, vista la pressione del
Napoli, se eravamo piu' ordinati, si poteva ripartire meglio. Con
i due attaccanti che dovevano fare le mezze punte, Destro e Floro
Flores con Paloschi al centro. Avevamo pensato di fare cosi'.
Derby da vincere? Si', le motivazioni le ha le Samp e le abbiamo
noi. Ci teniamo a far bene. Credo che sara' una bella partita".
Alla domanda se ci sonos quadre demotivate a fine campionato,
Ballardini puntualizza: "Per me sono discorsi strani, da
nessun'altra parte al mondo si fanno questi discorsi. Le squadre
fino alla fine del campionato devono dare il meglio di se' a
prescindere dagli obiettivi che hanno. Sono discorsi che comprendo
ma faccio fatica a commentarli".