1
Al termine dell'amichevole vinta 4-1 dal suo Genoa con il Wacker Innsbruck, Davide Ballardini ha commentato la seconda uscita pre-stagionale dei propri ragazzi, cominciando dal modulo utilizzato oggi, il 4-3-1-2: “Usare la difesa a tre o quattro non conta niente. Conta che abbiamo giocatori con delle caratteristiche e che queste caratteristiche le dobbiamo esaltare. In questo momento avendo tanti centrocampisti e attaccanti, credo sia più giusto togliere un difensore e mettere un centrocampista avanzato o un attaccante in più”.

Sul fronte mercato il tecnico romagnolo non nasconde di aspettarsi qualche innesto importanti: “Sono stato chiaro con la società e col direttore sportivo. Loro sanno cosa mi aspetto. In questo momento abbiamo tanti ragazzi tutti molto interessanti, con un entusiasmo che li fa andar forte. Credo sia giusto avere una rosa di 16-18 giocatori esperti che possano aiutare questi giovani a  crescere. Ma in una squadra bisogna che ci siano soprattutto giocatori che sappiano fare bene il loro mestiere e dimostrino ai giovani cosa bisogna fare dentro e fuori dal campo”.

Una chiusura infine s tre ragazzi spesso tormentati da guai fisici ma in grado, in condizione di salute, di essere molto utili alla causa rossoblù: “Sturaro mi pare stia bene e tocchiamo ferro, Favilli mi sembra che sia in ripresa mentre Cassata è migliorato molto negli allenamenti. Tutti e tre sono molto appesantiti e affaticati, ma hanno fatto tutti gli allenamenti. L'importante per loro è che stiano bene fisicamente, perché se stai bene poi ti alleni bene e dai il meglio”.