4
Fresco di fiducia incassata ieri dal presidente Enrico Preziosi, Ivan Juric nonostante la pausa per le nazionali è già al lavoro per tentare di risolvere i problemi del suo Genoa, relegato al penultimo posto in classifica con appena due punti raccolti in sette giornate.

In particolare il tecnico balcanico starebbe pensando ad un ridisegnamento tattico della sua squadra, mettendo al bando quel 3-4-3 che da sempre rappresenta il suo marchio di fabbrica. Dopo il lungo colloquio avuto ieri con Preziosi, il pirata di Spalato si sarebbe convinto a passare dal modulo a tre punti al più prudente 3-5-2, schema che meglio sembra sposarsi con gli elementi attualmente in rosa al Grifone.

Con questa mossa, Juric spera di dare maggiore schermo ad una difesa, che fin qui ha incassato undici gol in sette partite, rimanendo imbattuta solo in casa del Sassuolo alla prima giornata di campionato. Numeri che l'hanno convinto a rinfoltire il centrocampo con l'innesto di un mediano tra i due palleggiatori Veloso e Bertolacci. Tale schieramento aiuterebbe non poco la fase arretrata, mantenendo inalterato il tridente difensivo, che oltretutto dopo la sosta potrà nuovamente contare sul prezioso ed atteso rientro dalla squalifica di Armando Izzo, disponibile già dalla prossima gara contro il Cagliari.

Le modifiche avverrebbero invece in attacco dove le tre punte diverranno due, formando un tandem ancora tutto da definire ma che vedrebbe in Lapadula, quando l'attaccante sarà pienamente ristabilito, il suo punto di riferimento.