Il Genoa corre ai ripari per cercare di arginare la prevedibile diserzione dello stadio da parte dei suoi tifosi contro il Torino.

Da giorni diverse sigle della tifoseria organizzata rossoblù stanno proponendo ai propri affiliati di non recarsi allo stadio sabato pomeriggio in segno di protesta contro la politica societaria adottata da Enrico Preziosi, ritenuto il responsabile dei brutti risultati raggiunti dalla squadra nell'ultimo periodo. Una forma di contestazione assolutamente pacifica che rischia tuttavia di lasciare semideserti gli spalti di uno degli impianti più calorosi d'Italia.

Per evitare una simile situazione nel momento decisivo della stagione la dirigenza ligure ha deciso di invogliare la gente a recarsi al Ferraris abbassando sensibilmente le tariffe di tutti i settori dell'impianto di Marassi.