1
Slitta di un paio di settimana la decisione del Gup di Siena sulla richiesta avanzata da Manolo Portanova di procedere con il rito abbreviato per quel che concerne il processo che lo vede coinvolto per presunto stupro di gruppo.

Nella seduta di ieri, svoltasi con la presenza in aula anche dello stesso giocatore, il giudice del tribunale toscano ha deciso di rinviare al prossimo 5 luglio la decisione su come affrontare il processo al centrocampista del Genoa. 

Portanova è accusato, insieme al fratello William, al cugino e a un amico, di violenza sessuale di gruppo, avvenuta in un appartamento di Siena, nei confronti di una ragazza di vent'anni. Dopo aver trascorso la scorsa estate alcune settimane agli arresti domiciliari, al calciatore era stata concessa la possibilità di unirsi al resto dei compagni del Genoa per sostenere il ritiro pre-stagionale in Austria. Lo scorso 28 marzo i quattro imputati sono stati rinviati a giudizio dal Procuratore della Repubblica facente funzioni del Tribunale di Siena, Nicola Marini. Successivamente il ragazzo, per mezzo del proprio legale, aveva chiesto la possibilità di essere processato con il rito abbreviato. Scelta che verrà resa nota, come detto, soltanto ad inizio luglio.