1
La prima promessa è stata mantenuta. 

A 24 ore dal via ufficiale della stagione 2019/2020, che comincerà domani con la partenza per Neustift, l'organico del Genoa è già in buona parte pressoché definito. Esattamente ciò che aveva richiesto Aurelio Andreazzoli alla società al momento del suo sbarco in Liguria. E la società è stata di parola fornendo al tecnico di Massa la maggior parte dei tasselli che chiedeva per comporre il puzzle rossoblù.

Certo, manca ancora qualche dettaglio, come un regista, una punta, un esterno di destra. E molti sono i giocatori ai quali per forza di cose bisognerà trovare una sistemazione alternativa sfoltendo una rosa extra large. Ma il grosso del lavoro è stato fatto e da qui a fine agosto di tempo per limare le ultime spigolature senza fretta ce n'è a sufficienza. Nel frattempo Andreazzoli avrà il non indifferente vantaggio di poter cominciare a forgiare l'abito che ha in mente in tutta tranquillità.

Se l'organico del Grifone sarà o meno di valore lo stabilirà il campo. Anche se le premesse per non rivivere le tribolazioni delle ultime annate sembrano esserci. A noi nel frattempo non resta che analizzare con i dovuti condizionali del caso una campagna acquisti che raramente In passato aveva avuto una direttiva così netta già al primo giorno di ritiro. E non è cosa da poco.