15
Enrico Preziosi è stato di parola. Quando al termine dello scorso campionato, dopo una salvezza acciuffata per i capelli nella maniera meno nobile possibile, il patron rossoblù aveva promesso che il suo Genoa non avrebbe più vissuto una stagione sofferta come quella precedente in molti si sono mostrati scettici.

E invece sette mesi più tardi si può tranquillamente dire che almeno per il momento quanto assicurato dal Joker è stato rispettato. Sì, perché di questo passo il Genoa non avrà neppure bisogno di soffrire per andare in Serie B. La retrocessione sarà una semplice conseguenza diretta e naturale di quanto seminato fino ad oggi, non solo nell'annata in corso ma in tutto il recente passato.

Una condanna legittima e giusta che con ogni probabilità arriverà in netto anticipo rispetto al termine del torneo. L'unico appiglio per i tifosi del Grifone resta la speranza, quella dea che secondo i greci era l'ultima a morire. Anche se pure questo, per una lunga serie di cause, resta un carugio nel quale risulta difficile rifugiarsi. Ma la sofferenza no. Almeno quella, per una volta, verrà risparmiata ad un popolo abituato a vivere con il cuore in gola e che invece potrà ora gustarsi un finale di stagione in assoluta tranquillità. Proprio come promesso dal presidente...