171
L'ex allenatore del Milan Marco Giampaolo, oggi allenatore della Sampdoria che sfiderà l'Inter nell'ultima giornata di campionato, è stato intervistato da Il Giornale: "Milan? A dire il vero non fa parte dell’attualità. Il mio rapporto con il Milan non c’entra nulla con il presente, ora sono alla Samp e il Milan fa la sua parte che è poi quella del Milan. Comunque non è stata una opportunità perché sono stato talmente poco da far disperdere il valore dell’opportunità".

FINO ALLA FINE - "Nell'ultima giornata di campionato, la numero 37: il Venezia, già retrocesso, fa un punto a Roma, noi della Samp, pur salvi, siamo riusciti a vincere con la Fiorentina che si giocava l'Europa. Oggi il campionato italiano dimostra che le squadre si giocano le partite: di scontato non c'è nulla e soprattutto fare brutte figure non piace a nessuno, le partite si giocano".

NULLA DI SCONTATO - "​Se poniamo sempre l'attenzione su dinamiche vecchie di 10 o 20 anni fa, non facciamo altro che alimentarle. Negli ultimi anni e oggi il campionato italiano dimostra che le squadre si giocano le partite e poi, probabilmente la più forte vince in percentuale rispetto all'altra. Ma di scontato non c'è nulla e soprattutto fare brutte figure non piace a nessuno, le partite si giocano. L'Inghilterra, da questo punto di vista, ci insegna molto".