21
Un’incredibile favola calcistica. Così si può definire quello che è successo a Gibilterra, dove nel 2013 un gruppo di amici decide di fondare una squadra di calcio, il Bruno’s Magpies. Un nome non a caso, infatti il locale dove sono soliti incontrarsi è il Bruno’s Bar & Restaurant. Fin qui nulla di strano, se non fosse per il fatto che appena nove anni dopo giocheranno il turno preliminare di Conference League.

DA GIBILTERRA A NYON Tra amici capita di parlare di tutto e il calcio sicuramente riempie le giornate degli appassionati di tutto il mondo, come anche nel piccolo stato di Gibilterra. Quello che è successo a questi ragazzi è sicuramente una storia che ha dell’incredibile. Seduti nel loro bar preferito, situato vicino al Victoria Stadium, l’impianto che ospita tutte le partite del campionato e della Nazionale, hanno l’idea che cambierà per sempre le loro vite: fondare una squadra e chiamarla con il nome del loro “ritrovo” preferito. I Bruno’s Magpies in pochi anni scaleranno le gerarchie del calcio locale, fino alla storica promozione nella massima serie nel 2019: potrebbe essere già questo un risultato sensazionale ma nell’ultima stagione arrivano sesti in campionato e in virtù della finale raggiunta nella Coppa di Lega, la Rock Cup, si qualificano per i playoff, dove arrivano in semifinale. Grazie a questo piazzamento strappano il pass per il primo turno preliminare di Conference League, l’ultimo torneo nato in casa Uefa, dove incontreranno i nordirlandesi del Crusaders football club. La vincente sfiderà il Basilea. Una favola.

“Sono estremamente fiero del nostro club, è una soddisfazione unica dopo tutti questi anni raggiungere un obiettivo del genere. Abbiamo una grande occasione per farci conoscere in Europa e far crescere ancora il nostro progetto. Alla fine il duro lavoro ha pagato”. Queste le parole del presidente Jansen Dalli, dopo il suo arrivo a Nyon per il sorteggio della nuova avventura europea.
AMICI, PASSIONE E SOGNO Un grande esempio viene dato da questo gruppo di ragazzi: mai porsi limiti, mai dire impossibile soprattutto quando c’è di mezzo il calcio. Tra le tante storie belle del Football, questa passerà sicuramente alla storia. 

La passione per il gioco più bello del mondo e un gruppo di amici: elementi che rappresentano la bellezza e l’essenza più pura del pallone. Per esplicita richiesta dell’UEFA dovranno modificare il logo e il nome del club: diventeranno i Magpies, ma per tutti saranno sempre i Bruno’s Magpies.  

La squadra nata in un bar che arrivò in Europa.