Commenta per primo

Non solo Catania. E non solo Torino; Jean-François Gillet, che da 48 è tornato un calciatore dopo 13 mesi di incubo (leggasi "squalifica" che gli ha fatto perdere un campionato eccezionale e soprattutto un Mondiale, che sarebbe stato l'unico della sua vita) da un lato annuncia "battaglia" sportiva al compagno Padelli che nel frattempo gli ha preso il posto, dall'altro non è sicuro della sua permanenza sotto la Mole. D'altra parte, il Gatto di Liegi non ha mai fatto la riserva nella propria vita.

Per questo, non chiude le porte a chi viene a bussarvi su. Non lo ha fatto con il Catania, che però per il momento va avanti con Frison; non lo fa con il Sassuolo, alla ricerca di un nuovo portiere dopo il grave infortunio occorso a Pegolo. I neroverdi non riescono ad accordarsi con la Juventus per Storari, hanno sondato Consigli con l'Atalanta (affare dispendioso) e ora anche Gillet con il Torino. NIente di piò, per il momento, ma nei prossimi giorni gli emiliani dovranno puntare forte su uno degli obiettivi individuati. E se ne saprà di più.