Per capire come fare a essere subito decisivi, a soli 18 anni, basta chiedere a Lorenzo Dickmann, terzino destro del Novara, che venerdì scorso ha deciso il derby piemontese contro l'Alessandria.

BEL PROSPETTO - Nato a Milano nel 1996, Lorenzo Dickmann (foto cittadinovara.com) cresce calcisticamente nelle al centro Schuster di Milano fino alla categoria degli Allievi, da qui passa al Novara, dove fa tutta la trafila delle giovanili, fino alla prima squadra: dopo aver debuttato lo scorso anno solo nei play-out di Serie B (appena 1' contro il Varese), il terzino quest'anno è diventato titolare nell'undici di mister Toscano. Veloce, intelligente tatticamente, Dickamann è dotato di un ottimo fisico (177 centrimetri per 72 chili), che facilitano le sue sgroppate sulla corsia destra. Il ragazzo ha già superato i 1100', e in Lega Pro ha potuto mettere in mostra tutte le qualità, senza pressioni particolari.
DECISIVO CON UN EUROGOL - Proprio lui ha deciso il derby tra Novara e Alessandria, terminato 2-1 per i padroni di casa. Sono gli ospiti a passare in vantaggio con Rantier: il Novara risponde subito con Foglio, ma il vantaggio stenta ad arrivare. A inizio ripresa però accade quello che non ti aspetti: Lorenzo Dickmann colpisce al volo il pallone, all'altezza della tre quarti di campo, facendo partire un tiro imparabile che soprende il portiere alessandrino Poluzzi, leggermente fuori dai pali, regalando così i tre punti alla sua squadra.

PIACE ANCHE IN SERIE A - Un terzino destro così giovane e già così determinato è difficile da trovare in giro: ecco perché Sampdoria e Bologna hanno già messo gli occhi su Dickmann. Difficile che il ragazzo possa lasciare Novara già in questa sessione di mercato, a pochi giorni dalla chiusura: che il suo futuro però sarà su altri palcoscenici è scontato. Lui vuole la Serie B col Novara, ma l'anno prossimo potrebbe anche ritrovarsi direttamente due categorie più sù, con la Samp o con il Bologna, grande candidata alla promozione.