18
Il calcio tedesco sta rispondendo presente nella grande partita di beneficenza che è il sostegno economico e alla ricostruzione per le zone della Germania colpite più duramente dall'alluvione della passata settimana. Società, calciatori e tifosi stanno tangibilmente offrendo il proprio sostegno ai più sfortunati e anche dall'Italia qualcosa si sta muovendo. Tra coloro i quali si sono attivati a sostegno della popolazione tedesca c'è un giocatore che nel nostro Paese sta trovando la piena consacrazione, ossia l'atalantino Robin Gosens.

Attraverso il portale unitedcharity.de, l'esterno nerazzurro ha messo all'asta la maglia indossata contro la Francia all'ultimo Europeo, quella vestita a Wembley nell'ottavo di finale con l'Inghilterra, oltre ad alcune paia di scarpini, e le divise dell'Atalanta utilizzate nella finale di Coppa Italia contro la Juventus e nel match di Champions League col Real Madrid. I fondi raccolti saranno devolute alle famiglie colpite dalle esondazioni dei giorni scorsi. Attraverso la propria pagina Instagram, Gosens ha sponsorizzato questa iniziativa: A causa della situazione attuale, abbiamo deciso di devolvere parte del ricavato alle vittime dell'alluvione!".
E che si tratti di un calciatore molto attento al sociale lo si evince anche dalle sue parole: "Tre anni fa, ho iniziato nella mia città natale (Emmerich am Rhein) una raccolta di scarpe nuove e indossate da me e dai miei colleghi alla fine della stagione e poi le ho messe all'asta per una buona causa. Ora abbiamo piani simili per la nostra fondazione. Insieme a United Charity, abbiamo preparato un'asta in cui tutti hanno l'opportunità di fare un'offerta per un paio di scarpe nuove o usate da me o dai miei colleghi. Ci sono anche un totale di quattro maglie che possono anche essere messe all'asta. Sarei felice se tutti voi offriste e aiutaste ad aiutare gli altri".