Calciomercato.com

  • Guardiola prima della finale con l'Inter: 'Non sono solo difensivisti, guardate anche Napoli e Milan'. Il messaggio a Rodri

    Guardiola prima della finale con l'Inter: 'Non sono solo difensivisti, guardate anche Napoli e Milan'. Il messaggio a Rodri

    Esce oggi su Netflix la serie tv, divisa in sei puntate, “Together: Treble Winners”, che racconta la scorsa trionfale stagione del Manchester City, capace di conquistare Premier League, FA Cup e la prima Champions League della sua storia. Un’impresa compiuta soltanto un’altra volta nel calcio, dai rivali cittadini del Manchester United nel 1998/99. Il solito ventaglio di contenuti inediti, dentro gli spogliatoi della squadra allenata da Pep Guardiola, per far vivere al tifoso o al semplice appassionato l’atmosfera che si è respirata nei momenti clou dell’ultima stagione e delle partite più significative. Tra le quali non poteva mancare ovviamente la finale di Champions League del 2 giugno 2023 all’Ataturk Stadium di Istanbul contro l’Inter di Simone Inzaghi.

    ELOGIO ALL'ITALIA - E tra i contenuti più interessanti della serie, c’è proprio il discorso tenuto ai calciatori del Manchester City da Pep Guardiola, che li mette in guardia così dalla formazione nerazzurra: "Una squadra italiana in finale. Sapete cosa significa una squadra italiana in finale? C'è la convinzione da parte della gente che le squadre italiane facciano un gioco difensivo, ma non è il caso dell'Inter. Oggi in Italia non è più così: il Napoli non gioca più così e ha appena vinto il campionato. Oppure il Milan, per esempio...".

    UNA VOLTA NELLA VITA - Oltre ai consigli c’è spazio per le emozioni e per le motivazioni, che in una partita tanto importante e seguita in tutto il mondo si trovano da sole. E, se non bastassero, ci pensa Guardiola a creare il giusto clima: "Ragazzi, voglio essere chiaro. Stiamo per giocare una finale e affrontare una finale è pesante. Secondo voi, vi permetteranno di riflettere? Amici miei, vivrete novanta minuti folli. Dovrete vivere le difficoltà, vivere nelle difficoltà. Sarà pesante. E sapete che ho ragione. Capita una volta nella vita, è una situazione che non rivivremo mai più. So che avete sognato questo momento, che siete forti come gruppo, ma dovete trovarvi in determinate situazioni durante la partita. Voglio vedere una squadra che affronta i problemi. So che volete vincere ma dovete dimostrarlo".

    ASSIST A RODRI - Dopo un primo tempo molto equilibrato e con un’Inter apparentemente meno bloccata dalla pressione rispetto ad un Manchester City contratto come in poche altre occasioni, ci vorranno ancora le parole cariche di significato di Pep Guardiola per entrare nella testa dei suoi e fare la differenza. In particolare con Rodri, che nella ripresa diventerà il match winner della serata di Istanbul: “Ragazzi siete giocatori eccezionali, ok? È la finale di Champions League e quello che provate è normale, ok? Ma noi non molliamo. Andiamo, su, su. Modifichiamo una o due cose e sarà tutto molto più efficace. Vedrete. Stiamo solo giocando con un po' troppa ansia. Calma, calma". E poi, a Rodri: “Rodri, sei un giocatore eccezionale. Sei qui, non importa se giochi di m***a. Supera tutto, testa alta e gioca, gioca, gioca. Hai perso palla? Chiunque può farlo. Andiamo avanti. Continuate così, arriverà il momento giusto".
     

    Commenti

    (18)

    Scrivi il tuo commento

    L'interista.felice
    L'interista.felice

    Quanti bei ricordi, la finale di champions ☺️

    • 0
    • 0

    Altre Notizie