Commenta per primo

Sarà ancora lontano da Roma il futuro di Stefano Guberti. L'esterno arrivato a Trigoria lo scorso anno a parametro zero potrebbe di nuovo fare le valigie. Già lo scorso gennaio la società giallorossa decise di cederlo in prestito alla Sampdoria perché non rientrava nei piani di Claudio Ranieri, che infatti lo ha utilizzato col contagocce nei suoi primi mesi romani. Ora la storia si potrebbe ripetere e la Roma potrebbe decidere di mandarlo di nuovo fuori a giocare: stavolta non in prestito ma in comproprietà per cercare di monetizzare al massimo.

La società valuta il giocatore circa 5 milioni di euro e sarebbe disposta cedere la metà del cartellino per circa la metà. A quelle cifre potrebbe farsi sotto il Catania, che ha appena ceduto Martinez alla Juventus incassando un bel gruzzolo (si parla di circa 12 milioni di euro) da utilizzare per rinforzare la squadra. Catania sarebbe una soluzione gradita anche al calciatore, che potrebbe giocare con continuità dopo la buona stagione disputata a Genova con la maglia della Sampdoria. Se Delneri non fosse andato alla Juventus, la Samp avrebbe sicuramente riscattato almeno la metà di Guberti, ma il passaggio del tecnico di Aquileia in bianconero ha fatto saltare tutto. Guberti tramite il suo procuratore De Nicola ha sempre detto di voler restare in giallorosso per dimostrare tutto il suo valore, ma davanti ad un’offerta di una squadra come il Catania che gli consentirebbe di essere protagonista in serie A, non direbbe di no.

Un altro giocatore in partenza potrebbe essere Alessio Cerci. L'esterno di Valmontone piace a mezza serie A ma prima di lasciarlo andare, in prestito o comproprietà, la Roma vuole fargli firmare il prolungamento del contratto che scade nel 2011.

(Il Romanista)