Commenta per primo
"Considero Ascoli un traguardo importante per la mia carriera. L'ho affrontata da avversario tante volte e non è stato mai facile, anche per l'ambiente caloroso dei tifosi". Elio Gustinetti parla per la prima volta da allenatore dell'Ascoli. "Da qualche anno gioco con il 4-2-3-1 che, naturalmente, può trasformarsi facilmente in un 4-4-2. Ci sono giovani interessanti, sui quali sono contento di poter lavorare, come sono contento di ritrovare un giocatore a cui sono molto legato come Di Donato".