37
Brilla ancora, Kai Havertz. Autore di un’altra prestazione da urlo, dopo quella contro il Werder Brema dello scorso turno di campionato, il primo dopo l’emergenza coronavirus. Due gol nel posticipo di lunedì scorso, altri due oggi, nel match delle 15.30 contro il Gladbach vinto dal suo Bayer Leverkusen con un convincente 3-1. Una prova a tutto tondo del nazionale tedesco, che il prossimo 11 giugno compirà 21 anni e già indossa la fascia da capitano della sua squadra.




GARA DA URLO - Palla filtrante di Bellarabi, Havertz scatta sul filo del fuorigioco, con un movimento da vero numero nove, e batte il portiere avversario con un preciso tocco col destro. È 1-0 per il Bayer Leverkusen, firmato Havertz. Il Gladbach nella ripresa trova il gol del pareggio con un altro grande talento di questa Bundesliga, Marcus Thuram, ma è ancora Havertz a fare la differenza. Splendida palla filtrante con l’esterno sinistro per Bellarabi che in area viene steso: per l’arbitro - nonostante il richiamo del Var - è calcio di rigore. Sul dischetto si presenta, neanche a dirlo, Havertz. Calcia a mezza altezza, il portiere avversario intuisce l’angolo, ma non riesce a neutralizzare il tiro. È la rete del 2-1, è la seconda doppietta consecutiva per Havertz, che raggiunge quota 10 gol in Bundesliga in questa stagione. Complessivamente sono 14 in stagione e 8 assist, in 36 partite. Un bottino niente male per Havertz, che nasce trequartista, ma negli anni è stato utilizzato anche da esterno d’attacco e da finto centravanti, proprio come oggi. Numeri importanti per uno dei più talenti più cristallini del calcio Europeo.
PROMOSSO DA SARRI - Non è un caso che lo seguano tutte le big d’Europa: Manchester City, Liverpool e Bayern Monaco su tutte, ma c’è da tempo anche la Juventus in corsa. Il direttore sportivo bianconero Paratici lo segue da anni, ma anche Maurizio Sarri è un grande estimatore di Havertz. “Unisce ottime doti fisiche a grandi qualità tecniche. Il Bayer lo sta utilizzando dietro l'attaccante centrale o esterno, mi sembra un giocatore completo che potrebbe giocare anche da centrocampista totale. Pensare che è un '99 e vederlo in campo con quelle qualità e quella personalità, sicuramente fa pensare che diventerà importantissimo, uno dei più importanti d’Europa”, diceva di lui lo stesso allenatore della Juve prima del confronto diretto in Champions. Parole importanti, a maggior ragione visto che le ha pronunciate Sarri, uno che raramente si espone così in pubblico.

LA JUVE C'È - Da parte propria, la dirigenza bianconera lo segue da anni con grande interesse ma non è al lavoro in questo momento per comprarlo in vista della prossima estate. Il motivo? Sono due su tutti. Havertz è valutato oltre 80 milioni dal Bayer Leverkusen, una cifra inavvicinabile seppur trattabile da qui ai prossimi mesi; e la Juve il suo investimento su un trequartista o esterno con quelle caratteristiche l'ha già fatto su Kulusevski e intende proteggerlo e lanciarlo nel migliore dei modi per la prossima stagione. Ecco perché Havertz è gradito, ma non è una priorità al momento per il mercato dei bianconeri.