Non solo il calcio virtuale, già ampiamente trattato su Calciomercato.com, il mondo dell'eSports è in costante espansione e così le competizioni competitive che si sviluppano a livello mondiale: per seguire tutte le novità, nasce la collaborazione con il sito Manaskill.com.


L’Hearthstone Master Tour, come suggerisce il nome, è un circuito di tornei ufficiali organizzati dalla Blizzard che si terranno durante l’anno in Nord America, Asia ed Europa. Ognuno di questi eventi vanta almeno 300 partecipanti ed un montepremi totale di 250.000 $. La tappa che si è appena conclusa è stata quella nordamericana, svoltasi al Linq Hotel & Casino della famosa “Strip” di Las Vegas con un numero di partecipanti che ammonta a più di 500.

Le modalità d’accesso a questo torneo, valide anche per le altre tappe, sono tramite la vittoria di uno degli eventi di qualificazione o mediante invito da parte di Blizzard stessa. L’evento è stato giocato utilizzando l’ormai rodato formato “Specialist” in delle serie al meglio delle tre sia durante la prima giornata durante i round in Swiss, che per il secondo giorno nel Double elimination fino ai Playoff, disputatisi al meglio delle 5.

L’Hearthstone Master Tour di Las Vegas ha avuto esponenti provenienti da tutto il mondo e anche noi italiani non siamo stati da meno: ben 12 giocatori erano presenti per la competizione in campo internazionale in uno dei più grandi tornei della storia di Hearthstone competitivo, riuscendo anche a portare a casa delle posizioni utili per ottenere una fetta del montepremi. Menzione di merito per Marco TurnaCastiglioni, AndreaSCACCScaccia del Team Exeed e SimoneLetaLiguori dei Samsung Morningstar per essere riusciti ad aggiudicarsi una posizione in top 100 del torneo.

Purtroppo per i nostri ragazzi, e per tutti i partecipanti al torneo, durante la giornata antecedente alla chiusura della piattaforma adibita alla registrazione dei deck che verranno giocati all’interno della competizione, una falla nel sistema della sopracitata piattaforma ha permesso ai giocatori di scoprire in anteprima le liste che gli avversari avevano intenzione di portare durante il torneo, compromettendo di fatto l’integrità della competizione, in quanto molti giocatori erano impegnati in un meeting o stavano già dormendo. Tutta la community si augura che ciò non avvenga in futuro, poiché potrebbe inficiare la credibilità della compagnia stessa.

Nonostante questo grave scivolone, il torneo è andato avanti senza intoppi favorendo di fatto tutti quei giocatori che sono riusciti a modificare in tempo i propri deck per affrontare al meglio la loro bracket. Non è stato ovviamente tutto merito di queste variazioni se i player hanno guadagnato la loro posizione: in molti, nonostante le modifiche apportate al deck, sono stati prontamente eliminati dai campioni che hanno conquistato la top 8 del torneo. Il vincitore della prima tappa dell’Hearthstone Master Tour 2019 è stato l’americano dog del Team Liquid, che con un convincente 3 a 1 ha schiacciato la lineup del connazionale Gallon.

1. Team Liquid – dog – 100.233 $
2. GamersOrigin – Gallon – 50.336 $
3. Yoe Flash Wolves – tom60229 – 30.419 $
4. Posesi – 20.446 $
5. Lausanne eSports – Hypno – 16.457 $
6. Team Vitality – Kalàxz – 14.462 $
7. Neirea – 12.467 $
8. SK Telecom T1 – Fenomeno – 10.473 $

Per tutte le notizie su Heartstone e sul mondo degli eSports: continuate su Manaskill.com.