Calciomercato.com

  • Hellasmania: Barak sempre più stella con uno sguardo al futuro

    Hellasmania: Barak sempre più stella con uno sguardo al futuro

    I riflettori sono tutti puntati su Antonin Barak, l'uomo che trasforma il Verona in base alla sua forma psico-fisica. Il centrocampista gialloblù infatti è sempre più il perno di una squadra che gioca in modo se lui non c'è e gioca in un altro se lui in campo è presente e gioca come lui solo sa giocare. La partita contro l'Empoli ha sottolineato ancora una volta tutto ciò, in un pareggio che si può ammettere va anche stretto per gli scaligeri. Il rigore sbagliato da Simeone poteva infatti dare la gioia di una meritata vittoria, ma si sa, nel calcio può andare bene come può andare male.  Tornando però a Barak, non si può che elogiare la sua partita, sempre sul pezzo, sempre reattivo e pericoloso ogni volta che ha toccato palla. Inoltre, altra buonissima prestazione l'ha fatta Cancellieri, che con il compagno si sta davvero trovando e sta crescendo tantissimo con il suo apporto.

    Questo Hellas ora dovrà fare i conti con girone di ritorno che sta sempre più andando a formare le posizioni finali e dove i gialloblù si trovano in una buonissima posizione, ma sempre a cavallo "tra color che son sospesi". Che cosa si intende? Ebbene presto detto: siamo sempre lì, tra una salvezza oramai più che tranquilla ed una zona Europa che si stava avvicinando ma dalla quale ci siamo un poco defilati. Quest'anno però non mi sento di dare eventuali colpe perché il campionato si sta svolgendo nel migliore dei modi, dopo che si è cambiato un allenatore ad inizio stagione e la squadra ha perso alcuni tasselli fondamentali la scorsa estate. 

    Il Verona in questo momento dovrà darsi un obbiettivo per questa ultima parte, in modo tale da far crescere ancora di più il gruppo squadra e i singoli. Su Antonin Barak si sta puntando ovviamente tanto e la speranza è quella (l'ennesima, diciamocelo) che non lo si veda partire nella prossima sessione di mercato. Sarebbe in questo caso, a mio avviso, ancora più un dispiacere rispetto all'addio di altre perle ex gialloblù, perché questa volta non solo si perderebbe un singolo davvero speciale, ma si andrebbe a scardinare un settore chiave per il gioco dell'intera squadra. Non ci resta allora che veder brillare la stella e sperare che la società faccia di tutto per mantenere la luce di Barak ad illuminare l'Arena, per puntare sempre più in alto nel cielo della seria A.

    Altre Notizie